Sri Lanka 2012

Indice
Sri Lanka 2012
Mondi Riemersi 2012 - Terza Serata
Mondi Riemersi 2012 - Seconda Serata
Mondi Riemersi 2012 - Prima Serata
Mattinate di Mondi Riemersi
Conferenza Stampa
Laboratorio di fotografia
Laboratorio multimediale
Pubblicato il programma di Mondi Riemersi - Sri Lanka 2012
Laboratorio di danza Sri-Lankese
Il lavoro dell’Equipe Teatro
Le novità dei 'The Wok'
Prima lezione di danza Sri-Lankese
Laboratorio di danza di Mondi Riemersi 2012
Giornata Lancio MR
Mattinata al 'Buonarroti'
Primo incontro con lo Sri Lanka
Tutte le pagine

Mondi Riemersi Riflessi di Perla.

terza serata Mondi Riemersi

L’ultima serata di Mondi Riemersi ci ha regalato grandi emozioni in un connubio di musica, teatro, danza ed ironia. Dopo lo spettacolo di sabato: “lo Sri-Lanka si mostra”, l’ultima serata è stata animata dalle varie equipe che durante l’anno si sono prodigate e hanno messo in gioco il tutto ne “Riflessi di Perla”, titolo dello spettacolo. In maniera molto ironica l’equipe teatro ha messo in scena uno spettacolo, magistralmente scritto e diretto da Marta, mostrandoci scene di vita quotidiana di una coppia di amici.

Rientrati dal viaggio in Sri-lanka, entusiasti di mostrare foto e tradizioni apprese, invitano una loro coppia di amici a cena, costringendoli a sorbirsi questo supplizio. Tedio che sarà solo iniziale, poiché grazie alle foto, ai video, ai balletti messi su dall’equipe di danza e seguite dal maestro Sugith, ai brani eseguiti dai ragazzi della Fabbrica dei Suoni, seguiti da Gianna e infine grazie ai “The Wok”,

terza serata Mondi Riemersi

che hanno eseguito i loro classici cavalli di battaglia e creato atmosfere più ricercate ed emozionanti, saranno cruciali per far cambiare idea a Luca, il marito di Francesca, che credeva di annoiarsi a vedere le foto dei suoi amici.

 

Anche quest’anno la manifestazione non poteva lasciarci senza regalarci momenti indimenticabili di riflessione. Mondi Riemersi ci tiene a ringraziare tutti i 110 volontari che hanno reso possibile questa edizione, i disponibilissimi sri-lankesi, tutti coloro che ci hanno creduto e sostenuto moralmente e materialmente, e vi da un arrivederci al prossimo anno con un nuovo viaggio e una nuova terra da esplorare.


Serata folkloristica e scambio gastronomico.

Mattinate Mondi Riemersi

La seconda serata di Mondi Riemersi 2012 è stata all’insegna del folklore e dello scambio gastronomico per entrare ancora più a fondo nella cultura dello Sri Lanka. Dopo il tradizionale rito di apertura di questi giorni, seguendo l’usanza srilankese del Pahan Dalveema – l’accensione di candele per portare luce nella comunità riunita – è stata data la parola alle autorità presenti.

Il sindaco di Frascati, Stefano Di Tommaso, riprendendo le parole dell’inno di Mondi Riemersi 2012 “Senza Limiti”, scritto dalla band ufficiale The Wok, ha evidenziato la necessità di non avere limiti nella solidarietà umana e culturale, e ha espresso con viva emozione la sua gioia nel vedere crescere, anno dopo anno, tutti quei ragazzi che ormai da anni lavorano instancabilmente per la manifestazione, dopo averla conosciuta attraverso la propria scuola superiore. Una presenza significativa è stata quella del funzionario dell’Ambasciata dello Sri Lanka presso il Quirinale, Dharshana Perera, il quale ha esteso a tutti l’invito a visitare questa stupenda terra ricca di cultura e storia. Gli interventi sono stati arricchiti da due rappresentanti delle comunità religiose Srilankesi di Roma: il Bhikkhu Dammarama, monaco del Tempio Buddhista Darmashoka di Roma, e Preethi Fernando, uno dei responsabili laici della comunità cattolica singalese dei Santi Apostoli di Roma.

 

Mattinate Mondi Riemersi

La serata è stata arricchita da alcune danze dello Sri Lanka preparate dal corpo di ballo del Maestro Sujith Iluppitiya, da una breve rappresentazione di teatro e musica realizzata dagli amici della comunità singalese e da alcuni canti proposti dalla comunità buddhista.

A conclusione del momento folkloristico, la condivisione è proseguita attraverso lo scambio gastronomico, nel quale c’è stata la possibilità di assaggiare tipiche pietanze dello Sri Lanka: riso al latte di noce di cocco, lenticchie rosse in umido, nido di maccheroni, riso al vapore con verdure, pollo alle spezie dello Sri Lanka.


Dibattito con le seconde generazioni.

Prima Serata

La prima serata di Mondi Riemersi è cominciata con la cerimonia tradizionale del Pahan Dalveema. Ad accendere le candele della cerimonia i rappresentanti della comunità srilankese cristiana e quella buddista, il padre provinciale dei Missionari Oblati di Maria Immacolata e le famiglie che hanno contribuito a costituire la manifestazione undici edizioni fa.

Il gesto è stato compiuto anche da un ospite speciale: il vice-ministro degli esteri dello Sri Lanka, in visita in Italia, che ha voluto essere presente alla manifestazione per un saluto.

 

La serata è stata introdotta da una poesia di Kelly Sacs, letta su un brano di Ludovico Einaudi,  che esprime lo sradicamento che sente l’autrice vivendo lontano da casa: “uno straniero porta sempre la sua patria fra le braccia come un’orfana per la quale forse cerca una tomba”. Dopo di che ha avuto inizio il dibattito sul tema delle seconde generazioni, animato da ragazzi che sono stati immigrati involontari, giunti in Italia da bambini come rifugiati politici, o semplicemente in cerca di una condizione migliore.

Ad iniziare l’intervento c’è stato Juru, giovane del Rwanda, che si sente più italiano che ruandese. A ricordargli la sua differente nazionalità, però, c’è lo sguardo della gente che ogni tanto lo osserva con sospetto, o le attese all’ufficio per il rinnovo del permesso di soggiorno. Di certo il colore della pelle salta all’occhio nonostante il suo sentirsi italiano prevalga, ma, nonostante tutto, l’imbarazzo iniziale finisce appena inizia a parlare, dato l’evidente accento romano. Inoltre ci sono dei vantaggi: nessuno mai lo rapinerebbe la sera tardi alla stazione Termini!

Mattinate Mondi Riemersi

A partecipare al dibattito anche un ragazzo e una ragazza di origine srilankese, e una ragazza ucraina. Il ragazzo srilankese si chiama Oshin e frequenta le scuole superiori. Egli passa la maggior parte del tempo con i suoi amici di scuola italiani, ma sente spesso i suoi connazionali telematicamente perché abitano in città differenti. Katya, ragazza Ucraina che studia lingue, non si sente a casa né in Italia né in Ucraina ormai. È molto legata alla sua cultura, al suo modo di vivere la famiglia, ma anche ai valori italiani, tant’è che tornando in Ucraina si sente lontana dai valori dei suoi parenti che sono rimasti lì. Infine Sashini che studia legge, ci ha raccontato la sua esperienza del suo arrivo in Italia, quando andava a scuola e piangeva perché non riusciva a comunicare con i compagni perché non conosceva l’italiano. Lei infatti, dopo che alcuni volontari le hanno insegnato la lingua italiana, ora fa lo stesso con i nuovi immigrati offrendo questo servizio a chi come lei ha problemi con la lingua. Ci ha parlato del rischio nel quale incorre molto spesso la seconda generazione e cioè uno sdoppiamento della personalità: a casa ci si comporta con i valori della propria cultura mentre fuori ci si adegua ai valori della cultura ospitante.

Ciò che soprattutto è emerso da questa serata di confronto è che tutti questi ragazzi sono persone profondamente legate al nostro territorio italiano, ma che non dimenticano le proprie radici e che comunque hanno bisogno di essere in luoghi dove ci sia gente con cui condividere i propri valori.


Mattinate Mondi Riemersi

Le mattinate di Mondi Riemersi sono cominciate a pieno ritmo e già un gran numero di studenti è stato coinvolto dall'entusiasmo che contraddistingue questa manifestazione. La mattinata ha inizio con l'accensione della lampada di benvenuto, segno di accoglienza nello Sri Lanka. I "The Wok", sempre più carichi, hanno animato la giornata con le loro canzoni.  Momento saliente della mattinata è il passaggio dei ragazzi per otto stand differenti, ciascuno concentrato su un aspetto culturale dell'isola singalese, nei quali occorre superare una prova di abilità con relativo punteggio. Al termine del gioco è decretata la squadra vincitrice.

Mattinate Mondi Riemersi

A fare da contorno vi sono le esperienze dei missionari Oblati nello Sri Lanka e il divertente cortometraggio girato dall'equipe teatro per invitare i ragazzi delle scuole allo spettacolo teatrale della Domenica. Due ore intense ma molto costruttive e divertenti. Vi aspettiamo per le prossime mattinate, ma soprattutto per le serate di venerdì, sabato e domenica per vivere ancora insieme l'atmosfera di Mondi Riemersi.

 


Conferenza Stampa

Frascati (RM), 12 mar. «Un città si caratterizza per l’attenzione che ha per le persone più in difficoltà e le persone “portatrici di differenze”». Anche con queste parole del sindaco di Frascati, Stefano Di Tommaso, è stata ufficialmente presentata stamattina alla stampa l’undicesima edizione della manifestazione Mondi Riemersi.

All’incontro con i giornalisti è intervenuto p. Fabio Bastoni omi, presidente dell’Associazione Mondi Riemersi, il quale ha descritto le principali novità della nuova edizione: la nascita di un Manifesto dei valori dell’Associazione, che chiunque può sottoscrivere, condividendone finalità, metodi e sensibilità; il momento di scambio e confronto tra i ragazzi protagonisti della “seconda generazione”, che avverrà nel pomeriggio di venerdì 16 marzo nel corso della manifestazione; infine il lancio di una campagna di sovvenzionamento capace di affiancare il sostegno economico con cui il comune di Frascati, partner della manifestazione, può contribuire.

 

Tra i partner intervenuti all’incontro, anche Giuseppe De Righi, presidente della Comunità montana dei Castelli romani e prenestini: « In un momento in cui le amministrazioni locali non riescono ad avere più la capacità di impostare un lavoro forte per il territorio, qui abbiamo invece gli Oblati di Maria Immacolata che continuano a fare, nei confronti dei nostri ragazzi, un lavoro di educazione alla mondialità che altrimenti non avrebbero mai avuto.

Conferenza Stampa

Davanti a questo clima di crisi economica», ha proseguito De Righi, «in cui c’è un ripiegamento delle istituzioni su se stesse, c’è chi dice ai nostri ragazzi che non possono rimanere chiusi nel loro piccolo territorio e non scoprire che avranno contatti con un mondo che è più grande di quello che sperimentano tutti i giorni».

 

Presenti alla conferenza stampa anche diversi rappresentanti delle comunità srilankesi di Roma, i quali, nella persona di Ananda Seneviratne, presidente dell’Associazione Sri Lanka in Italia, e Preethi Fernando, responsabile della Comunità cattolica singalese dei SS. Apostoli, hanno espresso la loro soddisfazione per il lavoro che Mondi Riemersi sta facendo per la diffusione della loro cultura soprattutto tra i giovani delle scuole superiori dei Castelli romani.


Laboratorio fotografia

Il laboratorio di fotografia di Mondi Riemersi, iniziato venerdì 17 febbraio, ha avuto un totale di tre incontri
L’iniziativa si colloca all’interno delle attività di educazione interculturale del progetto culturale formativo del Liceo Bruno Touschek di Grottaferrata e si è svolta nel corso delle giornate 17, 24 febbraio e 2 marzo. L’itinerario, della durata indicativa di sei ore, è stato preceduto da un’introduzione di p. Luca Mancini e Roberto Relandini sull’aspetto educativo del “laboratorio”, implicando così un lavoro e un atteggiamento attivo dei partecipanti che hanno interagito scambiando informazioni, sentimenti, valori, attraverso una dialettica d’apertura e di confronto con gli altri. In quest’ottica il laboratorio di fotografia ha provato a riflettere con gli studenti del Touschek sui processi di identificazione dell’individuo all’interno della comunità e sui modi di interagire con essa.


Attraverso l’analisi di immagini e un approccio concettuale allo studio del linguaggio artistico fotografico abbiamo guidato ragazzi e ragazze a riflettere su quello che vedono e a diventare autori di nuove sequenze di storie già proposte e da proporre in instantenee che verranno poi presentate all’interno dell’esposizione dal tema “Oltre le apparenze”, che verrà ospitata nella manifestazione di Mondi Riemersi 2012- Sri Lanka.

Le prime quattro ore del laboratorio sono state introduttive al linguaggio visuale artistico fotografico. Iniziando da tutto quello che riguarda il corpo macchina delle fotocamere reflex e la fase di realizzazione di uno scatto per giungere gradualmente alla stilistica e agli schemi compositivi, è stato offerto un percorso tecnico adatto alle diverse abilità e conoscenze degli utenti del laboratorio.
Le ultime due ore si sono rivolte invece alla lettura interpretativa delle immagini fotografiche. Attraverso la proiezione di materiale visual, l’equipe multimedia ha voluto evidenziare l’aspetto tematico-concettuale della fotografia per fornire così uno spunto di riflessione sul quale poter far lavorare i ragazzi in seguito.


Laboratorio multimediale

La magia del Power point è quella di mettere in successione delle slide, istantanee di vita che messe una dietro l’altra prendono forma e colori sempre nuovi.

Questa è stata l’esperienza del laboratorio multimedia, vedere che ognuno poteva, con una slide, regalare un colore alla presentazione finale dello Sri Lanka.

Dopo una prima lezione introduttiva sulle funzioni basilari del programma, abbiamo passato le altre lezioni strutturando i materiali che saranno usati per parte della programmazione delle mattinate alle scuderie. La parte finale del lavoro prevede l’unione dei progetti che i ragazzi portano avanti singolarmente, raccordandoli con collegamenti ipertestuali che rendano più fruibile la presentazione stessa; l'esercizio di trovare dei titoli accattivanti sulle varie sezioni della storia oppure, lo studio accurato delle spezie importanti condimenti delle prelibatezze culinarie, ci han permesso di entrare più a fondo nella conoscenza di questa cultura.

E ora, siamo pronti a cominciare!


Scarica la locandina

Scarica il programma della manifestazione

Logo Mondi RiemersiConferenza stampa

Sabato 10 Marzo 2012

Ore 12:00 - Sala della Giunta, Comune di Frascati (RM)

Le mattinate di Mondi Riemersi - Mondi Riemersi incontra i giovani

- Dal 5 al 10 Marzo 2012

Scuole Superiori dell’area tuscolana, di Marino e di Roma

- Dal 13 al 17 Marzo 2012

Scuderie Aldobrandini di Frascati (RM)

Dalle ore 9:00 alle 13:00 - Incontro con i giovani delle scuole superiori dell'area tuscolana

Presentazione dei laboratori realizzati nelle seguenti scuole:

- Istituto Professionale M. Pantaleoni, Frascati

- Liceo Scientifico Statale B. Touschek, Grottaferrata

- Istituto Tecnico M. Buonarroti, Frascati

- Istituto Salesiano Villa Sora, Frascati

- Istituto d'Arte P. Mercuri, Marino

- Istituto L. Pirelli, Roma

Le serate di Mondi Riemersi

- Venerdì 16 Marzo 2012

Scuderie Aldobrandini di Frascati (RM)

Ore 19:00 - Il futuro è oggi

Serata di approfondimento culturali con i figli di immigrati, nati o cresciuti in Italia, animata da musiche, poesie ed immagini.

- Sabato 17 Marzo 2012

Scuderie Aldobrandini di Frascati (RM)

Ore 17:30 - Lo Sri Lanka si presenta

Spettacolo folkloristico con la partecipazione straordinaria del corpo di ballo del maestro Maestro Sujith Iluppitiya e incontro con le autorità.

Interverranno:

- Stefano di Tommaso, Sindaco di Frascati

- Giuseppe De Righi, Presidente della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini

- S.E. Asìtha Perera, Ambasciatore dello Sri Lanka presso il Quirinale

Salone Parrocchia S. Giuseppe Lavoratore (Cocciano)

Ore 20:30 - Incontro fraterno con le comunità Srilankesi e scambio gastrnomico

- Domenica 18 Marzo 2012

Scuderie Aldobrandini di Frascati (RM)

Ore 17:30 - Riflessi di Perla

Spettacolo di teatro, musica, poesia e immagini realizzato dai giovani dei laboratori di Mondi Riemersi.


Laboratorio danzaUno strano laboratorio quello di danza srilankese. Strano perché a parteciparvi ci sono rappresentati di diverse equipe di Mondi Riemersi (musica acustica, teatro, gastronomia, scuola, multimedia) e ragazzi delle scuole, amici di Mondi Riemersi, amici di amici di Mondi Riemersi.

Strano perché di questi rappresentanti pochissimi fanno danza nella vita. Strano perché le età dei partecipanti sono diverse. Pesandoci meglio, l’aggettivo strano è inadatto: più giusto dire laboratorio “aperto”.

 

Cosa sta combinando questo laboratorio aperto, vi chiederete. Ebbene, il maestro Sujith Iluppitiya, dopo due lezioni divertenti ed appassionanti, è tornato a casa in Sri Lanka per un mesetto. Ma non si è dimenticato di noi! Sapendo che avevamo “disperato” bisogno di provare e ripassare i passi imparati, ha chiesto a due sue allieve di darci una mano. Così una domenica abbiamo conosciuto Kumudu e Teshani, due giovani ballerine srilankesi bravissime. Parlano benissimo l’italiano e sono state disponibilissime verso di noi, ci hanno insegnato con pazienza, allegria e dedizione. È stato un pomeriggio molto divertente, con l’autentico spirito interculturale di Mondi Riemersi: c’era chi voleva trasmettere qualcosa di bello di sé e della sua cultura e chi era disposto ad accogliere il bello che l’altro aveva da offrire.

Ora, però, ci aspetta un piccolo esame: ci troverà migliorati il maestro di ritorno dallo Sri Lanka? Riusciremo ad essere pronti per esibirci? Devo confessarvi che c’è un timore che serpeggia tra i partecipanti: come ce la caveremo con gli accessori previsti dal costume durante la danza??!


Laboratorio Teatro

È cominciato fin dall’estate, quando la nostra scrittrice ha incontrato alcuni amici srilankesi per farsi raccontare di loro.
Una volta scritto il copione (che però, come sanno bene gli attori, è in continua fase di perfezionamento), era già arrivato l’incontro di lancio. E così l’equipe teatro, da quel momento in poi, ha cominciato ad incontrarsi ogni lunedì per provare.
Grazie alla numerosità degli attori e alla voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, quest’anno abbiamo realizzato, in collaborazione con l’equipe Multimedia, un cortometraggio scritto da Marta Rotili e interpretato da alcuni di noi del laboratorio teatro di Mondi Riemersi.

È stato un momento molto divertente ed entusiasmante per tutti i partecipanti. In particolare, per gli attori si è trattato di scoprire un nuovo modo di recitare: diverso essere davanti ad un pubblico e davanti ad una macchina da presa!

 

Laboratorio Teatro

Dopo la parentesi cinematografica, l’attenzione si è di nuovo focalizzata sullo spettacolo di domenica 18 marzo. A meno di un mese, il lavoro nell’equipe teatro si è fatto molto intenso.
Tra difficoltà meteorologiche e di memorizzazione, si è giunti ad un momento decisivo nel quale occorre concentrazione e voglia di mettersi in gioco. Durante le prove, c’è spazio per lavorare e per ridere insieme, soprattutto per le papere degli attori, fortunatamente non riprese!
Il passo importante di questa edizione è il supporto di un’attrice professionista: Maria Chiara Di Stefano. Maria Chiara, al suo primo incontro con noi del teatro, ha raccomandato ai ragazzi “brio ed entusiasmo”, mettendo con semplicità e voglia di divertirsi la sua professionalità a “nostro servizio”. Al secondo incontro, ha cominciato a darci indicazioni interpretative più precise ed è stato fantastico sentire come tutto cambi in una frase quando a dirla è un’attrice che sa comunicare!
La disponibilità e la generosità di Maria Chiara sono stati per noi un regalo bellissimo e ci stiamo mettendo tutto il nostro impegno per restituirvi le emozioni che stiamo vivendo durante lo spettacolo. Vi aspettiamo!


The Wok

Anche quest'anno noi The Wok siamo patiti con tanta grinta e impegno per donare a tutti voi delle grandi emozioni!!

Le prove proseguono con l'entusiasmo di sempre e la voglia di mettersi in gioco come non mai, siamo pronti a mostrarvi una band ricca di novità e tante sorprese grazie anche alle nostre fantastiche new entry, uno spumeggiante batterista, una simpaticissima chitarrista, un bassista ucraino ed un bravissimo cantante insomma non vediamo l'ora di farci sentire e proprio per voi in questi giorni stiamo registrando il nostro primo cd!!

Finalmente il nostro piccolo grande sogno condiviso si è realizzato. Quasi sul finire di questo lungo e faticoso anno di prove in vista dell’edizione di Mondi Riemersi 2012 siamo riusciti a registrare tre singoli, tra cui due inediti, in una vera e professionale sala di registrazione. Presto avremo il nostro cd!

The Wok

Stefano Angeloni ha così descritto l’esperienza a nome di tutta la band: Giorni, mesi, per alcuni anni di proveUn paio di cuffie, uno sgabello e una voce che dice: “Vai”. Qualche secondo di silenzio in cui esisti solo te e il tuo strumento. Poi l’intera band nelle orecchie e le mani che suonano come se fosse l’unica cosa bella al mondo. Poche ore in studio di registrazione che racchiudono emozioni, fatica e tantissima soddisfazione. Una prova che sfida i nostri limiti e ci permette di capirli in pieno per migliorarci, tre giorni che non dimenticheremo facilmente sia per la professionalità senza pregiudizi messa a nostra disposizione sia per la forte complicità ed empatia ancora più grande tra tutte le persone che hanno reso possibile questa esperienza.


Domenica 15 gennaio Mondi Riemersi ha mosso i primi (incerti) passi di danza sri lankese.

Laboratorio di danza

Ci siamo ritrovati nel luogo del lancio di questa edizione, a Roma. Appena ci ha raggiunto, il maestro Sujith ci ha insegnato prima di tutto il bellissimo saluto con il quale si inizia e termina ogni lezione, quindi un po’ di riscaldamento ad un ritmo sostenuto scandito dal particolare “one-two-three-four-five-six-seven-eight” del maestro che non parla benissimo l’italiano e che riesce a fare di questa difficoltà un simpatico modo di creare gruppo.

Ci ha fatto ascoltare la canzone sulla quale il corpo di ballo di Mondi Riemersi si esibirà, cercando di capire le nostre reazioni, che non potevano non essere positive!

;Laboratorio di danza

E poi abbiamo cominciato la lezione vera e propria: i passi già da subito della coreografia! La difficoltà più grande è nel movimento delle mani, delle dita delle mani in particolare, che non devono essere lasciate andare a caso ma controllate una ad una… Importante lo sguardo, che deve seguire i movimenti, la postura ed il sorriso: mentre i nostri volti erano tesi per cercare di capire come mettere mani e piedi, il maestro ci ha bloccati dicendo “Sì ma sorridi!”

Per chi volesse provare, il prossimo appuntamento è domenica 22 gennaio, ore 17, a Roma presso il Centro di Formazione Professionale PIO XI, via Umbertide 27 (traversa di Via Tuscolana).

Per chi arriva con i mezzi pubblici:
- Metro Linea A, stazione COLLI ALBANI
- BUS linea ATAC 85
- Treno, stazione FS Tuscolana
Vi aspettiamo!


Il laboratorio di danza di Mondi Riemersi è pronto a partire!!!

Il maestro Sujith Iluppitiya terrà un laboratorio di danza sri lankese a tutti gli amici di Mondi Riemersi interessati a conoscere lo Sri Lanka attraverso i suoi passi di danza.

;Laboratorio di danza

 

Durante il laboratorio si lavorerà ad una coreografia che sarà inserita nello spettacolo della domenica 18 marzo pomeriggio.

Per partecipare al laboratorio si richiede soltanto un contributo di 10 euro a partecipante per ringraziare il maestro della sua disponibilità.

Il primo appuntamento è per DOMENICA 5 FEBBRAIO, dalle ore 17:00 alle ore 19:00 circa.

 

Il luogo è lo stesso del pomeriggio di lancio: ci ritroveremo a Roma presso il Centro di Formazione Professionale PIO XI, via Umbertide 27 (traversa di Via Tuscolana).

 

Per chi arriva con i mezzi pubblici:

- Metro Linea A, stazione COLLI ALBANI

- BUS linea ATAC 85

- Treno, stazione FS Tuscolana

Vi aspettiamo numerosi e... passate parola!!!


Lo scorso 26 Novembre presso la scuola Pio XI a Colli Albani, Roma si è tenuto il primo pomeriggio di Mondi Riemersi dedicato allo Sri Lanka, la prossima nazione che visiteremo.

Vedi le foto del pomeriggio

È stata un ottima occasione per incontrare la comunità sri-lankese, il nostro staff, le varie equipe e gli amici della manifestazione. Anche stavolta l'obiettivo di Mondi Riemersi è in primis conoscerci e incontrare l'altra cultura mostrandone le qualità e differenze in espressione artistica.

La comunità sri-lankese è stata parte attiva della serata, avendo avuto la possibilità di delineare prima la storia del proprio Stato e poi le tradizioni. Infatti Sri-Lanka significa isola risplendente: è situata nell'oceano indiano, il prodotto tipico è il tè, è un paese a maggioranza buddista (70%), ma dall'avvento della colonizzazione prima portoghese e poi olandese è stato introdotto il cattolicesimo (7%). Il resto della popolazione è induista (15%), musulmana (7%) e protestante (1%), e gli srilankesi hanno tenuto a precisare come queste diverse professioni di fede abbiano convissuto pacificamente per secoli. Purtroppo la guerra civile di 30 anni fa “ha cancellato i sorrisi sui loro volti”, costringendoli ad emigrare; diversi di loro si sono diretti in Italia, che li ha accolti con benevolenza e della quale si sentono cittadini. Per darvi qualche numero in Italia ci sono 100.000 sri-lankesi, le comunità più ampie sono a Milano e in Sicilia in cui rispettivamente ci sono 15.000 originari dello Sri-Lanka, mentre al terzo posto vi è Roma, dove la comunità sri-lankese conta 10.000 abitanti.

 

Infine una ragazza in Sari, vestito tipico femminile, ci ha deliziato con una danza tradizionale. Ad animare il pomeriggio i The Wok, band ufficiale della manifestazione con i loro cavalli di battaglia e in particolare “Il nostro Tempo”, canzone dell'edizione Congo, a delineare il mondo senza differenze che ci proponiamo di costruire. Inoltre anche la comunità sri-lankese ha colto l'occasione per regalarci qualche pezzo di musica popolare. Successivamente si sono presentate tutte le equipe che si occupano della manifestazione a presentare quanto fanno perché tutto ciò sia possibile: l'equipe relazioni a gestire i contatti con le ambasciate e gli enti sul territorio istituendo dei veri e propri progetti di integrazione; l'equipe teatro che ogni anno produce un copione adeguato alla nazione e mette su uno spettacolo teatrale; i the Wok stessi, che oltre a suonare e cantare sono spesso autori dei loro pezzi che ascoltiamo nelle mattinate e serate; l'equipe multimedia e comunicazione che oltre a produrre video e supporti per la manifestazione si occupa anche di produrre il materiale, di organizzarlo, dell'audio, della newsletter, del sito web e social network, oltre a gestire il piano di comunicazione e l'ufficio stampa; l'equipe scuola, che mantiene i contatti con le scuole e gestisce le ore nelle classi e nei laboratori per presentare la cultura in esame in quell'edizione; l'equipe musica che si occupa di regalarci pezzi della tradizione classica e non; e infine l'equipe gastronomia che si occupa di organizzare i connubi culinari fra le due culture preparando diversi manicaretti. A questo proposito non poteva mancare anche in questo pomeriggio il momento di scambio di tradizioni gastronomiche italiane e srilankesi. A dare testimonianza del passaggio di testimone fra un'edizione e l'altra è stato, infine, l'intervento di Cristian, un senegalese che ha vissuto con noi l'esperienza della scorsa manifestazione, che ha esortato gli sri-lankesi a "vivere a fondo quest'esperienza, a non lasciarsela scappare, perché è un occasione per il proprio Paese, per dire chi si è e per farsi conoscere". Infine l'equipe teatro ci ha dato un assaggio di spettacolo recitando una poesia dedicata all'intercultura e l'equipe musica ci ha lasciato sulle note di “Life is beautiful that way”.


Primo incontro di Mondi Riemersi al Buonarroti di FrascatiLo scorso 11 Novembre, Mondi Riemersi è ripartito nelle scuole, con tappa all'Istituto "Buonarroti" di Frascati. Nonostante l’inizio un po’ freddo, i ragazzi si sono subito scaldati con le musiche dei The Wok, la band ufficiale.

Vedi le foto degli incontri nelle scuole

La mattinata è stata coinvolgente anche grazie all’esperienza di Laura, una giovane che ha deciso di "salire sul treno" di Mondi Riemersi negli anni del liceo, grazie ai laboratori che teniamo ogni anno nelle scuole, attratta dalla bellezza dell'incontro con l'altra cultura.

Successivamente, Padre Luca ha introdotto la sua esperienza di missionario e ha spiegato perché lo Sri Lanka è "il posto migliore dove guardare il mondo" e a questo proposito è stato proiettato un video che mostrava le bellezze e il fascino di questa isola. I ragazzi sono stati poi divisi in gruppetti e hanno avuto la possibilità di interagire e di comporre un puzzle con pezzi di vari colori ricevuti all’ingresso. Hanno così formato, tutti insieme, la parola AYUBOWAN che significa BENVENUTI in singalese. All’interno dei piccoli gruppi c’è stata, inoltre, la possibilità di esprimere le proprie impressioni sulla mattinata e sui contenuti, ed è emerso che ciò che più affascina i ragazzi è l’aria che si respira in Mondi Riemersi e la maniera in cui si introduce una cultura diversa. Infine i The Wok hanno concluso con dei brani musicali che hanno coinvolto fortemente i ragazzi, dandoci appuntamento al 26 Novembre a Colli Albani presso il Centro di Formazione Professionale PIO XI dalle 16.30 alle 18.30. Non mancate, tutto lo staff di Mondi Riemersi vi aspetta numerosi.


primo incontro con lo Sri Lanka

Sabato 5 Novembre si è svolto presso la Casa Generale OMI di via Aurelia un primo incontro tra l’equipe relazioni, i rappresentanti delle vari equipe di MR ed alcuni rappresentanti della comunità singalese presente a Roma. P. Fabio Bastoni, presidente dell'Associazione Culturale Mondi Riemersi, ha spiegato ai presenti in cosa consiste la manifestazione e lo spirito che lo anima.

Vedi le foto del primo incontro con gli sri-lankesi

La domanda che ci siamo fatti, insieme agli amici singalesi, è stata :”Cosa vorremmo che dello Sri Lanka venga conosciuto?”. La cosa più importante è stata quella di iniziare a conoscerci e creare dei rapporti tra di noi. Infine ci siamo dati qualche prossimo appuntamento nel quale incontrarci, primo tra tutti il 26 Novembre, dalle 16:30 alle 18:30, per il lancio di questa nuova edizione.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Nome e Cognome:

Inserisci la tua mail:

Dati personali (D.lgs. n. 196/03)

Con la partecipazione di
Banner
Banner
Banner
Banner